Laureati e laureate a 5G. Il futuro del Gaming e dell’Industria tutta

di Massimo Micucci

antenna 5g
Il 5G è una opportunità senza precedenti per tutta l’industria, dalla salute all’intrattenimento.

Se nessuno ostacolerà le nuove tecnologie con paure e pregiudizi infondati, i paesi europei occidentali si troveranno in una situazione davvero unica e l’Italia, per una volta, potrebbe non restare indietro.

La “bussola” 5G offerta dalla ricerca svolta da Ericsson ed Arthur D. Little chiarisce molti aspetti. Il quadro si è definito grazie ad investimenti, per l’acquisizione di frequenze, e per il deployment di reti di nuova generazione, che sono stati fatti , in gran parte prima, della botta del Covid e sui quali i governi continuano a puntare. Manca ancora un buon cammino, ma la marcia è avviata.

Secondo il manager Massimo Basile (intervista a SkyTG24) “In Ericsson stimiamo che per arrivare a un miliardo di utenti 5G attivi nel mondo basteranno quattro anni, rispetto ai sei impiegati per raggiungere il miliardo di abbonati alle reti 4G. Entro il 2025 il 45% del traffico dati mondiale passerà sulle reti di nuova generazione”.

Parlando solo di B2B, dunque senza parlare dell’enorme impatto nel mercato consumer, la prospettiva è chiara:

  1. Il valore aggiunto nel settore ICT sarà dovuto in larga parte alle tecnologie 5G
  2. Chi creerà servizi innovativi fondati sul queste tecnologie può raggiungere risultati molto ravvicinati pari a 700 miliardi di dollari
  3. Tra i settori in cui crescerà chi darà vita a nuovi servizi : Assistenza Sanitaria, Produzione, Sicurezza Pubblica, Media ed intrattenimento, etc

Nel settore dei media e dell intrattenimento: lo streaming cui siamo abituati, anticipa gli eventi sportivi e interattivi di e-sport. L’industria globale dei media e dell’entertainment ha un potenziale di revenues stimato in 73 miliardi di dollari nel 2030 con un CAGR (tasso composto di crescita) del 64% già nel periodo 2020–2030.

La crescita è guidata da soluzioni di intrattenimento avanzate, che utilizzano VR e AR, soprattutto negli e-sport che richiedono reattività ed alta risoluzione. Il mercato degli e-sport sta crescendo rapidamente, dopo aver raddoppiato le sue dimensioni negli ultimi due o tre anni. Per gli sport convenzionali e altri divertimenti come i concerti, il 5G può consentire lo streaming ininterrotto di eventi ad un vasto pubblico e sfruttare la realtà virtuale per consentire nuove esperienze di partecipazione remota. In quest’area, alcuni casi pilota d’uso 5G vengono già implementati, ad esempio lo stadio di Barcellona è stato annunciato come il primo stadio al mondo con una rete 5G dedicata a febbraio 2019.

Pensando ai ragazzi e alle ragazze che si sono laureati e laureate oggi Link Campus University in “Innovative Technologies for digital Communication” con Curriculum Video Games e Game Development, costruiti assieme all’Accademia Vigamus, avranno grandi possibilità di diventare i manager e gli imprenditori di una industria già in forte crescita, che poco tempo fa non c’era, alla quale lo sviluppo della tecnologie 5g è destinato a fornire una spinta senza precedenti. Saranno game developer internazionali, manager di e-sports, esperte ed esperti sviluppatori e creatori, di un mercato completamente nuovo con finalità non solo ludiche.

Il Gioco si fa serio, anzi serissimo.

Related Posts

Leave a comment